CANTA CON IL MARSUPIO E LA FASCIA

CANTANDO CON IL MARSUPIO

Coro per mamme con bebé

Palazzo Moroni, domenica 24 settembre ore 16,30

Zin Strumenti Musicali, venerdì 6 ottobre, ore 10,30 – 11,30

Ingesso libero e gratuito

Che cosa?Un laboratorio speciale: Coro Mamma-Bebè è un coro formato da mamme  (e – perché no? – anche papà) che insieme ai loro bimbi, tenuti “addosso” tramite marsupio o fascia,  vogliano divertirsi semplicemente cantando. Chi? Dove? Quando?L’Associazione Città delle Mamme Padova, in collaborazione con il Centro Musicale PadovaMusica, lancia questa iniziativa ed a tale fine propone due incontri informativi gratuiti:-        il primo sarà domenica 24 settembre alle 16,30 nel cortile di Palazzo Moroni in occasione della “Vetrina delle Associazioni Culturali”; sarà possibile conoscere la direttrice del coro stesso, Alessandra Pascali (www.alessandrapascali.com), che con l’occasione esporrà criteri realizzativi e le modalità di partecipazione al laboratorio;-        il secondo, venerdì’ 6 ottobre dalle ore 10.30 per un’ora circa, sarà invece un vero e proprio “incontro numero zero”, una sorta di lezione di prova per consentire alle interessate di capire lo svolgimento dell’attività sul campo: si svolgerà presso il negozio di strumenti musicali Zin (via Monte Cengio n. 30 a Padova, zona Hotel Milano). 

Quali mamme possono partecipare?

Tutte le mamme possono frequentare gli incontri, mamme di bimbi fino a 6-8 mesi (che ancora non gattonano), e anche mamme “in divenire”, donne in gravidanza. Non serve una preparazione musicale, né una speciale attitudine, non serve essere intonati o saper leggere la musica.

L’unica cosa di cui c’è bisogno è la voce e la voglia di divertirsi in compagnia!

Chiunque desideri coccolare il suo cucciolo in armonia e serenità con altre mamme, può aderire a questa iniziativa.

Alessandra Pascali, cantante affermata, direttrice di cori di bambini e adulti, ma anche musicoterapista e mamma, guiderà chi ama cantare sotto la doccia, mentre stira, alle feste di compleanno, la sera con il Karaoke e così via, per un’ora di allegria e benessere di gruppo, a patto che porti con sé il suo bebé di non più di 6-8 mesi. Come funziona? L’attività si svolgerà nelle mattine del venerdì dalle 10.30 presso PadovaMusica, in via Piave 31B a Padova, a partire da venerdì 13 ottobre 2017.Un ciclo di nove incontri complessivi (ogni venerdì, dalle 10.30 alle 12, dal 13/10 al 15/12, ad esclusione del giorno 8/12), a fronte di una quota associativa  di € 100,00 per partecipante.Per ogni informazione: info@padovamusica.it

 

Perché cantare col mio bimbo?“Canta che ti passa”, recita il detto! Musica e canto sono dei potenti antistress. Cantare fa bene alla salute e alla psiche: aumenta la funzionalità del sistema immunitario, favorisce il rilascio di ormoni e di serotonina, fa diminuire il livello di cortisolo (un ormone la cui produzione aumenta in condizioni di stress), riduce le tensioni muscolari, implica una respirazione più regolare e profonda tanto da aumentare l’ossigenazione nel sangue e migliorare la funzionalità cardiaca, favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni come quando si ride o si assumono farmaci specifici. La musica e di conseguenza i suoni sono un messaggio universale da tutti compreso e con effetto immediato a livello psicofisico.Uno tra i primi sensi utilizzati dal feto è proprio l’udito: quando il piccolo ascolta la voce della mamma e impara a distinguerla dalle altre, sa anche riconoscere le varie intonazioni a seconda delle emozioni che la madre sta vivendo. Per le future mamme cantare non è solo divertente e anti-stress, ma può diventare anche un importante training di respirazione-voce-canto di preparazione al parto. Ad alcune aiuta ad alleviare i dolori del travaglio.Cantare in gravidanza e dopo il parto non solo mette allegria, ma migliora anche la salute della mamma e del bambino. Un recente studio condotto in Inghilterra, ha dimostrato come i gruppi di donne che frequentano un coro madre-bimbo hanno un notevole miglioramento nell’umore e nel benessere! Cantare con il proprio bimbo “addosso”, quindi con un marsupio o una fascia, è un’esperienza bellissima che permette contatto e interazione tra mamma e bambino, elemento di grande importanza e valore, soprattutto all’interno della nostra cultura, dove spesso si tende, appena partorito e nei mesi immediatamente successivi, a cercare per il neonato un posto “al di fuori” delle braccia di mamma, una supposta autonomia per una creatura che ovviamente del mondo non sa e non ha visto niente. 

 

 

 

I commenti sono chiusi.